Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, partenza positiva per la Normac AVB. Matteo Zanoni: “Ho avuto le risposte che mi aspettavo”

Genova. Parte con una vittoria decisamente meritata anche se un po’ sofferta la stagione della Normac AVB. Opposta alla Properzi Volley Lodi la squadra del presidente Carlo Mangiapane ha fornito una prestazione piuttosto convincente.

Nel corso dell’incontro ci sono stati alcuni momenti di difficoltà, ma bisogna tener conto che siamo ad un mese dall´inizio del campionato di pallavolo di Serie B2 e visto l´importante volume di lavoro che Matteo Zanoni, nuovo allenatore della squadra ben coadiuvato dal suo secondo Tiziano Caponi, sta svolgendo con le giocatrici questo si riflette anche sull´aspetto tattico.

Il coach Zanoni, emozionato e un po´ nervoso per il debutto ufficiale sulla panchina genovese, ha schierato Francesca Mangiapane e Silvia Truffa martelli, Chiara Bortolotti e Marta Campi centrali, Daria Agosto opposto e Francesca Montinaro al palleggio; come libero in campo Chiara Pesce.

Primo set molto equilibrato fino al time-out tecnico quando Lodi infila una serie di 6 punti di seguito, dovuti soprattutto a qualche errore in battuta e difesa delle genovesi; la Normac reagisce ma il set si chiude 25 a 19 per le avversarie.

Nella seconda frazione la situazione si capovolge e, pur rimanendo un certo equilibrio, le genovesi pareggiano il conto vincendo 25 a 21.

Nella terza frazione Zanoni manda in campo la giovane e debuttante Giulia Billamour che dimostra subito di non aver nessun timore ad affrontare una B2 nazionale mettendo a segno un buon numero di attacchi; il punteggio rimane sempre in equilibrio, ma alla fine la spunta Lodi 25 a 21.

Nel quarto set la stanchezza comincia a farsi sentire, entra Simona Colucci in palleggio a sostituire Montinaro; le squadre giocano veramente punto su punto; la Normac AVB vuole arrivare al tie-break e vi riesce con il punteggio di 25 a 22.

Nel quinto set Zanoni opera una serie di cambi; rientrano Truffa e Fanelli su Billamour e Mangiapane; il palleggio è affidato a Colucci. La partita a questo punto non ha più storia; le locali, ben sostenute dal pubblico del palazzetto dello sport di Genova Prato recentemente intitolato a Lino Maragliano, dominano il set e chiudono 15 a 8 con le lodigiane decisamente in difficoltà. Bene anche Alice Pasero in attacco e Lorenza Bulla in fase difensiva.

Al termine dell´incontro il coach Matteo Zanoni, soddisfatto della prestazione delle sue giocatrici anche in considerazione del periodo di dura preparazione, ha dichiarato: “Ho avuto le risposte che mi aspettavo dalle ragazze; ora si tratta di continuare a lavorare seriamente. Il campionato si presenta complesso; sulla carta ci sono un paio di formazioni molto forti e altre, pare, decisamente deboli. Il nostro primo obiettivo è quello di confermare la presenza in questo campionato”.