Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto maschile, test match per il Bogliasco: il Brescia e le nuove regole

Bogliasco. Test match tradizionale alla piscina Ercole Negri di Parma. Un appuntamento di fine estate che quest’anno vede coinvolta anche la Rari Nantes Bogliasco. La curiosità non è solo per l’incontro tra i ragazzi del debuttante mister Bettini ed il Brescia di Alessandro Bovo, a quindici giorni dalla Coppa Italia ed a tre settimane dall’inizio del campionato, ma soprattutto perché è la prima partita ufficiale con l’applicazione delle nuove regole.

Tanti motivi per esserci. Intanto alla Coop Parma Campusportcenter tutti fanno tutto, i ragazzini hanno giocato prima, una rappresentativa regionale contro la formazione Under 17 del Brescia, i dirigenti tirano il cestello, il medico è anche speaker: una società appassionata, Serie C con i maschi, Serie B con le femmine, tutte le categorie rappresentate a partire dall’Aquagol. L’impianto è molto bello, l’organizzazione perfetta, professionale e genuina come il rinfresco e la cena di dopo partita. Ma prima l’acqua, il cloro, la grande pallanuoto. Si registrano novità interessanti in entrambe le formazioni e la curiosità aumenta.

Partiti. Ci prova subito Bruni, al centro, chiuso da tre nulla può. Risponde Bodegas ma la palla finisce sotto il pelo dell’acqua e riparte la “Rariazzurra”. Apre le marcature Molina, un velo nei due metri, risponde Guidaldi in superiorità numerica 1-1. La botta di Presciutti, il raddoppio di Giorgi, il gol in superiorità di Bodegas per il 4-1.

Secondo tempo. Accorcia Vergano, gol in superiorità, replica il Brescia prima con Valentino poi con Rizzo. Superiorità per la “Rariazzurra”, 6-3 segnato da Bruni. Il 7-3 è opera di Presciutti con l’uomo in più. Espulsioni tutte sull’applicazione delle nuove regole, basta toccare l’attaccante che si finisce nel pozzetto.

Cambio campo. Cinque a zero il parziale di questo tempo, due Giorgi e Nicholas Presciutti, uno Rizzo. Brescia schiacciasassi, Bogliasco in affanno: Di Somma e Vegano già caricati di due espulsioni e risparmiati per l’ultima frazione di gioco.

Quarto tempo. Prima Guidaldi e poi Rizzo per il 13-5. Marziali in superiorità; segna a uomo in più Di Somma il 13-7, risponde Valentino e chiude Christian Presciutti siglando il 15-7.

Daniele Bettini, allenatore della Rari Nantes Bogliasco, dichiara: “Non parliamo delle regole, abbiamo capito bene i time out, quattro, uno per tempo ed io li ho sfruttati tutti. Siamo all’inizio mi sono sforzato di tenere tutto calmo perché stiamo facendo fatica a capire: noi come gli arbitri. E’ necessario trovare il modo per applicarle e sfruttarle al meglio. Rispetto alla partita abbiamo da lavorare tantissimo, abbiamo comunque dimostrato che ci siamo e nonostante il carico di lavoro al quale siamo sottoposti siamo riusciti ad essere anche brillanti, meno di loro. Abbiamo tenuto un buon ritmo e mi è piaciuta sia la fase in superiorità sia quella in inferiorità, molto, forse troppo, per il resto dobbiamo lavorare. I nuovi si sono comportati molto bene, i vecchi non ho dubbi quindi sono tranquillo. Una buona prima gara”.

Alessandro Bovo, allenatore del Brescia, afferma: “Ho visto noi un po’ stanchi soprattutto in fase di conclusione, un buon ritmo, è stata una buona partita per entrambe le formazioni. Le nuove regole? Aspettiamo a parlare, dopo la riunione di Roma. Mi sembra di capire che non ci sia ancora chiarezza, speriamo di farla presto. Ripeto, vedremo. Ci vorrà tempo anche solo per capirle”.

Il tabellino:
AN Brescia – Rari Nantes Bogliasco 15-7
(Parziali: 4-1, 3-3, 5-0, 3-3)
AN Brescia: Del Lungo, Valentino 2, C. Presciutti 2, Legrenzi, Molina 1, Rizzo 3, Giorgi 2, Nora, N.Presciutti 3, Bodegas 1, F. Di Fulvio 1, Napolitano, Dian. All. Bovo.
Rari Nantes Bogliasco: Dinu, Marziali 1, A. Di Somma 1, Vergano 2, Ravina, Guidaldi 2, Dufour, Boero, Barillari, Lanzoni, Gavazzi, Bruni 1, Vespa. All. Bettini.
Arbitri Luca Bianco e Colombo.
Note. Superiorità numeriche: 4 su 10 per il Brescia, 6 su 11 per il Bogliasco. Usciti per tre falli Vergano nel terzo tempo, Valentino nel quarto.