Quantcast
Cronaca

Omicidio Culmv, Matteo Biggi assolto: la Procura dispone nuovi accertamenti

Aula di tribunale

Genova. La procura generale di Genova ha disposto nuovi accertamenti per l’omicidio di Matteo Biggi, il portuale di 30 anni ucciso il 12 novembre da un suo collega coetaneo e omonimo. Lo scorso luglio, il gup Marina Orsini aveva assolto l’omicida per incapacità di intendere e di volere.

A chiedere un approfondimento di indagine, come anticipato oggi da un quotidiano locale, sono stati i legali dei familiari della vittima, gli avvocati Riccardo Lamonaca e Giuseppe Sciacchitano. Secondo i due legali, infatti, non vi sarebbero prove di sindrome di schizofrenia paranoide precedenti al delitto e quindi l’omicidio sarebbe stato premeditato.

In base ai nuovi accertementi, delegati alla polizia giudiziaria, il procuratore generale deciderà se impugnare la sentenza o meno.