Quantcast
Cronaca

Oggi animalisti in piazza De Ferrrari per dire basta alla vivisezione

animalisti green hill manifestazione

Genova. Oggi, alle ore 15 in varie piazze d’Italia (Milano, Genova, Verona, Roma, Bologna, Modena, Bari, Foggia, Livorno, Napoli, Padova, Trieste, Vicenza, Varese, Firenze, Montecatini Terme, Reggio Emilia, Como, Aosta, Taranto, Torino, Arezzo, Fano, Busto Arsizio, Cagliari, Brescia, Massa Carrara, Bergamo, Vercelli, Desenzano, Perugia, Prato, Catania) si leverà forte il grido per una ricerca senza animali.

Presidi, flash mob, tavoli di sensibilizzazione, fiaccolate, volantinaggi e raccolta firme saranno il leit-motiv della giornata, organizzata localmente da varie sigle animaliste. L’evento genovese si terrà presso P.zza de Ferrari con un presidio scenografico e la raccolta firme Stop vivisection.

“Oltre che eticamente ripugnante, la sperimentazione animale è contro la scienza”, afferma il presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer. “Si basa su un errore metodologico: nessuna specie animale può essere un modello sperimentale per un’altra, umana compresa. Ci sono differenze genetiche, metaboliche, biochimiche, strutturali tra specie e specie. Ogni specie differisce non solo negli organi e nel loro funzionamento, nell’assimilazione delle sostanze, nel sistema immunitario, ma perfino in ogni singola cellula, negli enzimi essenziali, in ciascuna delle proteine che costituiscono la struttura dell’individuo”. Le alternative alla sperimentazione animale ci sono. Un esempio? “Con la ricerca in vitro”, prosegue Meyer, “utilizzando tessuti umani provenienti da biopsie o da interventi chirurgici, si risparmierebbe la vita a 400.000 animali solo in Italia. Senza contare che indagini ottenute su tessuti o cellule umane provengono dalla specie di vero interesse (l’uomo, appunto) e sono quindi più affidabili dei dati ottenuti da animali”.

A Genova gli animalisti saranno in piazza De Ferrari con un presidio a partire dalle 15.

Più informazioni