Quantcast

Nel 2014 nasce il ‘Festival del porto’: anteprima alla lanterna con lo spettacolo ‘100% portuali’

lanterna

Genova. Sbarcherà nel porto di Genova nel 2014, fra maggio e settembre, il ‘Festival del Porto’, una rassegna teatrale e di altre discipline artistiche organizzata da Genoa Port Center in collaborazione con la Provincia di Genova, che si svolgerà in location significative all’interno del grande scalo marittimo genovese, a partire dalla Lanterna, simbolo di Genova: proprio il faro della
Superba, nel suo Parco gestito dalla Provincia di Genova, ospiterà nei prossimi giorni, e precisamente giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 settembre, le tre repliche dello spettacolo itinerante ‘100% portuali – girovagando tra chi in Porto vive e lavora’, un’anteprima del ‘Festival del Porto’ che sarà messa in scena dalla compagnia teatrale ‘La Pozzanghera’.

Il Festival, che si svolgerà come detto fra maggio e settembre del 2014, racconterà il porto e le professioni portuali attraverso spettacoli teatrali allestiti da varie compagnie nell’area della Lanterna e in altri siti cittadini. Dal 2015 gli stessi temi saranno oggetto oltre che di spettacoli teatrali anche di laboratori per i ragazzi, mostre fotografiche, spettacoli cinematografici, poesie
e letture, presentazioni di libri, mostre di pittura.

Il ‘Festival del Porto’ si inserisce in una più ampia politica rivolta alla valorizzazione della cultura del territorio nell’ambito dell’economia marittimo-portuale, ed è quindi destinato a diventare uno dei filoni portanti del progetto ‘Porti’, a cui partecipano Corsica, Toscana, Sardegna e Liguria. Tra i partner liguri del progetto ‘Porti’ (oltre a comune di Genova, comuni e province di Savona e di La Spezia) spicca il Genoa Port Center, fondato dalla Provincia di Genova in collaborazione con l’Autorità Portuale: si tratta della prima ed unica esposizione pubblica in Italia e nel Mediterraneo dedicata a far conoscere in
maniera semplice e interessante com’è fatto e come funziona un grande porto commerciale e industriale, quello di Genova, principale scalo marittimo italiano e tra i più importanti d’Europa.

Attraverso il progetto ‘Porti’ il Genoa Port Center intende realizzare un percorso mirato a valorizzare il cosiddetto ‘porto della conoscenza’, inteso
come focus sulle intelligenze e sulle competenze specifiche che un porto custodisce, richiede e stimola nell’interazione continua con la città che lo ospita.

Lo spettacolo della compagnia La Pozzanghera ‘100% portuali- girovagando tra chi in Porto vive e lavora’ (testo e regia di Lidia Giannuzzi, aiuto regia Domenico Baldini, repliche alle ore 21, biglietto intero euro 10; ridotto euro 8) è inserito anche nel programma della Genoa Shipping Week, che si terrà a Genova dal 16 al 22 settembre. Protagonista è l’anima della stessa Lanterna che fa da location alla rappresentazione, personificata in una donna che, dopo
aver sentito il boato della torre dei Piloti che si sbriciola nel tragico schianto della scorsa primavera, non riesce più a guardare solo distante come il suo faro, ma ha la necessità di capire meglio cosa avviene ai suoi piedi e così sposta lo sguardo dal mare, lontano, al porto, vicino e inizia un viaggio tra le banchine ed i moli alla scoperta di una realtà umana inaspettata. Incontra chi in porto,
lecitamente e illecitamente vive e lavora: rimorchiatoristi, camalli, doganieri, motoristi, ormeggiatori, trasportatori, baristi, gruisti.

Una carrellata umana un po’ folle e divertente, solo in alcuni casi triste e malinconica. Lo spettacolo si compone di 8 quadri, 8 mestieri, 8 racconti che non hanno la pretesa di rappresentare tutte le molteplici attività che in porto si svolgono, ma vogliono essere un assaggio per invogliare a conoscere di più. I racconti si basano su interviste che sono state fatte ai lavoratori del porto, amici e amici di amici, che si sono prestati a raccontare il loro orario di lavoro,
cosa fanno, cosa pensano del porto, cosa amano della loro attività e cosa no, aneddoti e personaggi strani incontrati. (I biglietti si potranno acquistare direttamente alla Lanterna nelle sere di spettacolo. Si andrà in scena regolarmente anche in caso di maltempo.

E’ previsto un gioco per i bambini che vorranno accompagnare i genitori
allo spettacolo. Nelle serate di venerdì e sabato sarà presente il gruppo di musica folk Terminal Traghetti. Sito web: www.lapozzanghera.it).

Lo spettacolo ‘100% portuali’ costituisce, anche, la 25ma edizione della rassegna teatrale ‘Luci sui Forti’, la terza ospitata nel Parco della Lanterna dopo un’ultraventennale esperienza al Forte Sperone. Dal 2014 diventerà il Festival del Porto.

La compagnia genovese La Pozzanghera, diretta da Domenico Baldini e Lidia Giannuzzi, festeggia quest’anno i venticinque anni di attività, durante i quali ha messo in scena con successo testi comici e drammatici, classici e contemporanei, spaziando fra Alan Ayckbourn, Tom Stoppard, Dario Fo, William Shakespeare, Woody Allen e molti altri. Ha ottenuto importanti riconoscimenti in numerose manifestazioni teatrali e organizzato il Festival Nazionale di Regia.

La compagnia si è fatta conoscere e apprezzare dal pubblico in particolare con spettacoli itineranti proposti con grande successo a Forte Sperone, alla Lanterna e in altri spazi all’aperto come il parco dell’ex ospedale Psichiatrico
di Quarto e il Parco di Crocefieschi. Di recente la Pozzanghera ha anche scoperto una felice vocazione musicale con titoli come ‘Confesso
che ho bevuto’ (fortunato spettacolo ‘da osteria’) e ‘Giorgio perdonaci’ (originale omaggio a Gaber). E nel curriculum della formazione genovese ci sono pure le ‘cene con delitto’, che portano il teatro giallo nei ristoranti genovesi con intriganti testi tratti da Agatha Christie e altri maestri del brivido.