Kenya, dal viaggio di nozze alla paura: coppia ligure nell'inferno di Nairobi - Genova 24
Cronaca

Kenya, dal viaggio di nozze alla paura: coppia ligure nell’inferno di Nairobi

Nairobi - italiani

Nairobi. Una grossa colonna di fumo, prima grigia e poi nera. Nell’aria nessuno sparo ma un odore acre che arriva direttamente dal centro commerciale di Nairobi, il luogo dell’attacco terroristico, ancora assediato dai terroristi. Martina Losa e Mirko Odepemko, una coppia di sposi di Loano, sono nella capitale del Kenya, in viaggio di nozze. Il loro Hotel, il Nairobi Safari Club, dista 5 km di distanza dal luogo dell’attacco. Dalla finestra guardano il fumo salire mentre cercano notizie su internet dall’unico punto dell’albergo dove il wi-fi è disponibile, e con l’unico mezzo di cui dispongono per rassicurare i parenti in ansia.

“Io e mio marito Mirko siamo tornati a Nairobi oggi, di ritorno da un safari in Kenya – racconta Martina intervistata via Facebook – Purtroppo durante il safari sia internet sia il telefono non prendevano. Sapevamo dell’attentato, ma non come e dove”.

Arrivati nella capitale sono stati i genitori preoccupati a dar loro le prime notizie sull’attentato. “Non abbiamo ricevuto comunicazione né dalla Farnesina né dall’agenzia. Mentre raggiungevamo l’hotel si vedeva il fumo e gli elicotteri girare – spiega ancora Martina – ma la città sembra assolutamente tranquilla, hanno solo intensificato i controlli all’ingresso degli alberghi”.

Un viaggio di nozze che d’improvviso cambia scenario. Dal Kenya straordinario al Kenya che rimbalza sulle cronache mondiali per un feroce attentato che, per ora, è già costato la vita a 68 persone, oltre ai prigionieri e ai numerosi feriti.

Eppure “Con grande dignità, il popolo kenyota sta superando questo momento di grave crisi sempre con il sorriso in bocca – racconta Mirko – pur sapendo che questo attentato comporterà anche gravi perdite per le famiglie comuni, che con il turismo mondiale ci vivono”.

“E’ un paese splendido con persone magnifiche, capaci di far sentire il turista a casa – conferma Martina – Domani partiremo comunque per Diani Beach, sulla costa meridionale, a Sud di Mombasa”.

La coppia di Loano, insieme al gruppo composto da altri sei italiani, due sposi di Monza, due di La Spezia e due di Reggio Emilia, non avendo ricevuto controindicazioni, partiranno domani mattina alla volta di Mombasa dall’aeroporto di Nairobi a circa una trentina di km dall’hotel. Un’ora scarsa di viaggio. “A noi non sembra nemmeno ci sia nulla. La Farnesina non ci ha chiamato e ciò che sappiamo lo sappiamo solo da internet. Per il momento non abbiamo paura, l’ansia naturalmente c’è – confida ancora Martina – ma non intendiamo rovinarci il viaggio”.

Stasera non potranno uscire dall’albergo, una limitazione già impostata aldilà dell’attentato, data la pericolosità della capitale. Ceneranno insieme in hotel in attesa del trasferimento di domani. Da Mombasa torneranno poi a Nairobi dove il 29 settembre hanno il volo di ritorno diretto a Milano.

Più informazioni