Quantcast

Mutui scorretti a Genova, Altroconsumo: “13 banche su 14 impongono di aprire un conto”

casa

Genova. Molte scorrettezze nell’erogazione dei mutui a Genova secondo l’ultima inchiesta condotta dall’associazione Altroconsumo in 14 diverse agenzie bancarie della città. Nonostante il “falso” cliente avesse un reddito mensile cospicuo di 4.000 euro e un contratto a tempo indeterminato.

Ben 10 agenzie bancarie su 14 non hanno consegnato all’aspirante cliente il prospetto “Esis”, un documento non obbligatorio ma molto importante per i clienti di banca, perché racchiude tutte le informazioni centrali sui mutui e dovrebbe essere sempre consegnato dagli istituti.

Tutte, 14 su 14, non hanno consegnato una copia di contratto. Ben 13 su 14 hanno imposto come condizione di aprire un conto corrente presso la propria filiale, 3 hanno imposto una polizza vita obbligatoria, 2 una polizza incendio obbligatoria.

A differenza dalle altre 9 grandi città italiane visitate da Altroconsumo dove un’agenzia bancaria su 4 non ha offerto un mutuo al cliente preso a modello, a Genova il 100% delle agenzie ha fatto un’offerta.