Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Milan-Sampdoria: le nostre pagelle

Arriva la sconfitta ampiamente pronosticata. Eppure la Sampdoria avrebbe potuto fare male a questo Milan convalescente, ha avuto forse troppo timore reverenziale.

Da Costa 6,5 – la palla del gol arriva da una selva di gambe, va precisa e lenta dove non può arrivare. Per il resto dà sicurezza. Normale.

De Silvestri 6,5 – è sempre una spina nel fianco, costringe Constant a errori banali e reiterati. Costante.

Mustafi 6,5 – si trova a far sportellate con Matri, lo ferma in qualsiasi modo. Martello.

Regini 5,5 – corresponsabile nel gol, appare meno confidente rispetto al suo compagno di reparto, per quanto nessuno lo faccia ammattire. Concentrato.

Costa 6,5 – Nota lieta della serata, il ragazzo è in crescita e rispostato in fascia, dove sovente aveva titubato, trova tempismo difensivo e sfacciatagine offensiva. Cigno.

Gavazzi 5 – ha dietro De Silvestri da cui si sente protetto, ma a cui deve guardare le spalle nelle sue sortite offensive. Comprimario.

Palombo 5,5 – si leva presto la ruggine da dosso, ha ancora gamba e tempismo nei contrasti, quando c’è da inseguire l’avversario invece soffre. Ansimante. Dal 60′ Krsticic 6 – entra e crea un break importante, ma invece di tirare serve Petagna anticipato. Sveglio.

Obiang 5,5 – primo tempo latitante, nel secondo quando si sbriglia fa un errore marchiano che lancia Matri verso Da Costa. Nel complesso gioca una quantità spropositata di palloni. Tentacolare.

Wszolek 5 – si vede poco, ha più difeso che offeso. Mediocre. Dal 56′ Soriano 5 – Rossi lo fa entrare sempre per aumentare la qualità, che però si ferma a tocchetti leggeri e ravvicinati. Soffice.

Sansone 6 – la media tra gli sprazzi da campione, e l’incapacità a essere davvero incisivo. Incompiuto.

Gabbiadini 5 – sempre lontano dalla porta, pochi palloni giocabili, si mette in proprio con tiri improbabili. Depresso. Dal 65′ Petagna 6 – la qualità del giocatore è indubbia e la mostra pronti via con una girata spalle alla porta. Sottoimpiegato.