Quantcast

La spia che venne da… Pegli: il derby di Genova si combatte anche a colpi di 007

Sampdoria

Bogliasco. Il derby di Genova si combatte sul campo del Ferraris durante i regolari 90 minuti. Illusi, non è così. Sarebbe stato sufficiente essere questa mattina a Bogliasco per accorgersene. Lì, secondo quanto riportato dalla Sampdoria, era “appostato”, tra le frasche del Poggio, Luca De Prà, allenatore dei portieri della Primavera rossoblù.

Tuta mimetica, zaino, scarponi e tutto l’occorrente per studiare le mosse di Delio Rossi. Esigenza comprensibile: da qualche giorno la Sampdoria si allena infatti a porte chiuse.

“Una volta scovato e colto sul fatto, con le mani nella famigerata marmellata – scrive la pagina facebook ufficiale della Sampdoria -, il soldato dell’altra sponda è stato lasciato libero di tornare alla propria base. Del resto, bisogna sempre perdonare i propri nemici, niente li infastidisce di più”.

Come l’hanno presa i tifosi blucerchiati? Con ironia. “Andava per asparagi selvatici!!!”, scrive Michela. “Belin come l’hanno stanato – conclude Dario – , per quello abbiamo il drone!!! L’ennesima brutta figura. La finiranno mai?”.