Quantcast

La prima sfida è il derby. Antonini: “Al Genoa la mia rivincita calcistica”

alberto malesani - enrico preziosi - genoa

Genova. “Sono venuto qui per dimostrare che sto ancora bene. Adesso sono al Genoa e sono strafelice di essere qui”. L’ex milanista Luca Antonini si presenta così ai
tifosi rossoblù nel giorno della presentazione ufficiale. Alle spalle 23 anni di carriera, compreso il settore giovanile, in rossonero.

“La voglia di rivincita c’è dal punto di vista calcistico – ha aggiunto -. Il Milan devo solo ringraziarlo: ho fatto cinque anni in prima squadra ed ero li’ da quando avevo otto anni. Mi hanno insegnato tanto e voglio portare la mia esperienza e i miei consigli qua al servizio dei tanti giovani che ci sono”.

“Negli ultimi sei mesi la fiducia nei miei confronti era venuta a mancare – ha spiegato Antonini-: un pò perché è esploso De Sciglio e quindi la società ha puntato più su un ragazzo giovane con una scelta che posso anche condividere. Ma dalla mia speravo di avere un pò più di fiducia. Sono comunque contento di aver avuto questa opportunità sia per il Genoa sia per far vedere a qualcuno che sono ancora un bel giocatore e perché ho voglia di giocare”.

In panchina contro la Fiorentina, ma era arrivato la sera prima, la prima vera sfida sarà contro la Sampdoria subito dopo la pausa per la Nazionale. “Affronteremo il derby come affrontiamo una partita normale sapendo che non è una partita normale – ha detto il giocatore -, con grande carica e una grande voglia di dimostrare al nostro pubblico che siamo un grande squadra”.