Quantcast

“iRiparo” sbarca a Genova: domani l’inaugurazione

tablet

Genova. Domani, sabato 14 Settembre iRiparo sbarca a Genova. Alle ore 16, in via Galata 56r, si terrà l’inaugurazione del punto vendita genovese dell’azienda multiservizi leader in Italia nel settore delle riparazioni, ricambistica e assistenza su Iphone, iPad, iPod e tutti i prodotti dell’universo Apple. Oltre ai device della casa della mela morsicata, inoltre, iRiparo gestisce anche apparecchi Samsung e, in un prossimo futuro, si aprirà a tutti i marchi principali. Sarà inoltre distributrice di software gestionali innovativi. «Ci presentiamo al pubblico genovese con un evento di interesse per la comunità – spiega la responsabile Irene Cipolla – un modo per far luce sulle nuove tecnologie e i mercati che si sono formati da quando sono comparse. Il tema del dibattito sarà: “tecnologia in chiave ecologica”».

All’incontro parteciperanno la stessa responsabile, il tecnico Bruno Meneghelli e l’aiuto tecnico Rosanna Rocchetto. Il pubblico sarà invitato a raccontare le proprie esperienze nel campo della riparazione. «Sempre più persone utilizzano il tablet e gli smartphone – racconta Meneghelli – ci sono dati incredibili che registrano impennate con percentuali a tre cifre nella ricerca di notizie attraverso questi strumenti. Un mercato sempre più forte che necessita anche di punti specializzati per la riparazione e l’assistenza. Nella maggior parte dei casi, però, il prodotto danneggiato viene inviato alla casa madre o a centri assistenza distanti da dove si è portato il proprio apparecchio, con tutto ciò che ne consegue in termini di tempo e costi. iRiparo, invece, va in controtendenza, offre un servizio tecnico “a casa”, ovvero ripara l’apparecchio senza inviarlo da nessuna parte, operando dirittamente nel suo laboratorio genovese. Questo, tra le altre cose, garantisce discrezione sui dati, un rapporto più umano con il tecnico maggiore velocità, senza contare l’assenza di spese di spedizione. Inoltre, tema centrale del dibattito, si punta su un “un riparare l’oggetto” e non sul buttarlo per poi ricomprarlo, come accade troppe volte. Questo vuol dire avvicinarsi alla tecnologia in modo più ecologico perché fondato sulla riparazione e il riciclo e non sullo smaltimento e la rincorsa consumistica».

Schermi, microfoni, auricolari, etc… tutto può essere riparato tranne, ovviamente, la scheda madre. «Possiamo salvare un apparecchio perfino da un’immersione in acqua salata – continua Meneghelli – durante i corsi di specializzazione ci insegnano anche a rigenerare un apparecchio. E tutte le riparazioni godono a loro volta di una garanzia». IRiparo si pone l’obiettivo di aprirsi alla realtà cittadina che utilizza questi strumenti anche per lavoro.
«Con il tempo speriamo di diventare un punto di riferimento in città – conclude Cipolla – Genova non è un capoluogo semplice avendo una popolazione molto anziana, ma vorremmo creare un network con tutte le persone che utilizzano le nuove tecnologie per organizzare incontri pubblici in modo da far aprire i genovesi a queste nuove realtà. Inoltre credo che questo settore rappresenti anche una grande opportunità per i giovani che, in tempo di crisi, possono provare a intraprendere nuove strade, fatte di specializzazione e conoscenza di quello che sarà il futuro». IRiparo è un’azienda nata nel 2008 come semplice centro di riparazioni e grazie ad investimenti aziendali è diventata in breve tempo punto di riferimento nazionale per quel che riguarda riparazioni e ricambistica legate al mondo Apple. Fin dalla nascita la mission aziendale è stata quella di soddisfare pienamente clienti esigenti con un team di addetti specializzati e sempre aggiornati. Solo per far capire quanto sia in evoluzione questo settore, basti pensare che iRiparo in cinque anni ha riparato oltre 50 mila dispositivi e vanta oltre 5.000 visite giornaliere sul proprio network.

Più informazioni