Quantcast
Politica

Immigrazione, droghe leggere, otto per mille e divorzio breve: “La tua firma per i referendum”. In Liguria ultimo fine settimana

droghe raccolta firme

Genova. Ultimo fine settimana di raccolta firme per i referendum in Liguria. Sinistra Ecologia Libertà Liguria organizza una mobilitazione straordinaria per sostenere i referendum su immigrazione e lavoro, droghe leggere, otto per mille e divorzio breve.

“In questi giorni è evidente come il nostro Paese sia bloccato. La vicenda giudiziaria di Berlusconi ferma i lavori del parlamento e mette in crisi un governo che in ogni caso non riesce a dare risposte e attuare i cambiamenti di cui avremmo bisogno. Con lo strumento del referendum i cittadini si riprendono la possibilità di cambiare”, dichiara Angelo Chiaramonte, Segretario Regionale di SEL.

“Vi invitiamo a firmare contro due leggi dei governi Berlusconi: quella sulle droghe e sull’immigrazione. Inutili e fatte male, non risolvono i problemi e sono oggi responsabili del sovraffollamento delle carceri.” – continua Lorenzo Azzolini, responsabile regionale per la campagna referendaria – “Con il quesito sul divorzio breve vogliamo ridurre il carico sociale e giudiziario che grava sulle famiglie e sui tribunali a causa della durata dei procedimenti di divorzio. Firmando per l’8×1000 vogliamo che le quote di chi non esprime preferenze siano lasciate allo stato, 600 milioni di euro che potrebbero essere spesi per finalità generali e a sostegno delle persone in difficoltà.”

Questo l’elenco delle principali iniziative in Liguria: Genova: venerdì 20 in Piazza Banchi dalle ore 16 banchetto organizzato dal Coordinamento Regionale in collaborazione con il Circolo del Centro Est. Alle 18 è attesa la firma degli esponenti di SEL nelle istituzioni. La Spezia: sabato 21 alle ore 18, presso il bar Bacchus in viale Amendola, aperitivo e raccolta firme. Savona: si potrà firmare sabato 21 e domenica 22, mattina e pomeriggio, in corso Italia.