Quantcast
Cronaca

Genova, il sacerdote Depretto indagato di nuovo per appropriazione indebita

Aula di tribunale

Genova. Gianluca Depretto, il sacerdote genovese insegnante dei Padri Scolopi ed ex cappellano della Costa Concordia, è indagato per la terza volta per appropriazione indebita. Il pm Stefano Puppo ha aperto il fascicolo dopo che i Padri Scolopi avevano fatto causa civile al sacerdote per farsi restituire i 300 mila euro che mancherebbero dalle casse della scuola.

Depretto avrebbe restituito solo una minima parte di quel denaro e per questo, dopo la perizia del Tribunale, il magistrato ha aperto una nuova inchiesta. A novembre al sacerdote erano stati sequestrati beni
immobili e mobili per un totale di 300 mila euro.