Quantcast
Cronaca

Genova, dai finti rolex alle false griffes: scoperta casa-laboratorio, 6mila pezzi nascosti tra forno e vano segreto

capi contraffatti

Genova. Sei falsi rolex hanno portato i carabinieri della Maddalena a scoprire la base operativa per la preparazione e il commercio di materiali contraffatti: un appartamento che conteneva al suo interno oltre 6.000 pezzi con falsi marchi, 2 macchine da cucire e altra attrezzatura per la contraffazione.

Tutto è successo questa notte: i militari della Maddalena insieme ai colleghi di Portoria e del II Battaglione Carabinieri Liguria e al personale dell’Esercito hanno sorpreso in flagranza di reato S.A. 55 anni, marocchino, e N.M, un 35enne senegalese, entrambi residenti a Genova, mentre erano intenti a vendere sei Rolex contraffatti per circa 300 euro. Per loro sono scattate le manette.

Da qui la perquisizione nella casa- base della contraffazione del 35enne, dove sono stati identificati altri cinque senegalesi responsabili della preparazione e del commercio di merce contraffatta, oltre a ricettazione.
I cinque, per eludere i controlli delle forze dell’ordine, avevano occultato parte della merce nel forno della cucina. Gran parte della merce è stata trovata in un vano segreto nascosto da un pannello a filo muro.