Quantcast
Cronaca

Genova, barista usuraio: sigilli al “Nuovo Corallo”, conti correnti e moto

Genova. Nell’ambito dell’indagine sul giro di usura che nei giorni scorsi ha portato all’arresto di Maurizio Perna, genovese 50enne, la Procura di Genova ha disposto il sequestro preventivo del bar “Nuovo Corallo” di via Ceccardi nel centro di Genova.

Nel corso degli accertamenti investigativi è risultato che l’esercizio commerciale era di pertinenza dello stesso Perna che lo aveva intestato in maniera fittizia ad una terza persona. Il sequestro disposto dal pubblico ministero Alberto Lari è stato eseguito dai carabinieri del nucleo investigativo che hanno coordinato l’indagine.

A Perna oltre al bar sono stati sequestrati due conti correnti per un valore di circa 20 mila euro, una Golf e uno scooter Honda. Il sequestro preventivo è stato reso possibile grazie all’applicazione della legge sulla criminalità mafiosa.