Quantcast

Genoa, Liverani: “Udinese e Napoli? Una alla volta. Centurion farà la differenza”

Genova. Il pareggio con il Livorno alle spalle, la trasferta di Udine nell’immediato futuro. Il Genoa scende in campo domani sera, nell’anticipo della quinta giornata di Serie A. Certo, preparare una sfida tanto delicata in così poco tempo è impresa non da poco. Senza dimenticare che sabato i rossoblù se la vedranno con il Napoli.

“Potrò fare le mie scelte solo all’ultimo minuto – confessa mister Fabio Liverani – valutando la stanchezza e gli acciacchi accumulati dai giocatori. Penso a qualche modifica dell’undici titolare visto contro il Livorno perchè qualcuno ha dei problemini. Abbiamo diversi giocatori ancora da inserire nel contesto partita e queste contro Udinese e Napoli potrebbero essere le occasioni giuste”.

Il greco Fetfatzidis e Centurion per esempio: “I ragazzi arrivati negli ultimi giorni di mercato si stanno inserendo bene. Stoian ha dimostrato di essersi già integrato e presto lo faranno anche gli altri. Di Centruion se ne parla poco ma sono sicuro che ci posso far fare il salto di qualità”.

Si passa quindi ai singoli e alla prestazione sottotono di Lodi contro il Livorno: “Sotto il profilo della qualità, per lui è stata una giornata poco fortunata. Deve rimanere sereno e capire che quando si sbaglia bisogna riprendere il pallone e riprovarci. Una domenica storta non ci fa cambiare idea su cosa rappresenti Lodi per il Genoa così come non è cambiata la considerazione di Perin dopo gli errori contro la Fiorentina. Certo da loro ci aspettiamo tanto e siamo sicuri che saranno in grado di dimostrare sul campo il proprio valore”.

E ancora: “Lodi e Matuzalem possono giocare insieme sacrificandosi l’uno per l’altro. Sulla mediana abbiamo qualità e quantità, è un reparto che non mi da pensieri. Adesso dimentichiamoci il Livorno e pensiamo alla gara di domani. Incontriamo una squadra che ha perso e che ha voglia di rifarsi. Prima l’Udinese e poi il Napoli, ci aspetta una bella doppietta, ma pensiamo a partita per partita.

Sui bianconeri: “Temo la loro organizzazione, Guidolin fa esprimere la squadra su grandi livelli, ogni anno arrivano in alto e non è un caso. Rispettiamo gli avversari ma non abbiamo paura. Di Natale? Giocatore eccezionale, il Genoa non potrà concedersi distrazioni”.