Quantcast

Festival Musicale del Mediterraneo: domani a Palazzo Rosso la danza/rito Kechak di Tapa Sudana

Genova. Primo appuntamento settimanale del 22° Festival Musicale del Mediterraneo domani martedì 10 settembre alle ore 19.30 a Palazzo Rosso con “Kechak Experience”, performance multidisciplinare portata in scena dall’artista indonesiano Tapa Sudana, attore, danzatore e musicista.

Tapa Sudana presenta al Festival le esperienze del teatro balinese, mistico e magico, e del Kechak, rito particolarmente intenso per la trance che provoca con l’incessante scansione vocale.

L’evento si struttura in un’esperienza sensoriale che coinvolgerà il pubblico presente, tra voci poliritmiche, grida e movimento, nella ricreazione di un rito che descrive “Ramayana”, l’epopea Hindu, che ha le sue radici nel Sanghyang, rituale sacro basato sull’idea che durante la performance lo Hyang, l’entità spirituale, entra nel corpo del danzatore. La danza/rito Kechak si è sviluppata nei primi del ‘900, e prevede che gli uomini seduti in cerchio producano con le loro voci un ritmo percussivo e creino in coro una sorta di litania profetizzante.

Tapa Sudana è attore, danzatore, musicista e maestro di arti marziali. Ha partecipato a diversi spettacoli teatrali di Peter Brook e a film di respiro internazionale (tra cui Prêt à Porter di Robert Altman). E’ formatore di attori e danzatori con il suo metodo del “Teatro dei Tre Mondi”, un percorso di trasformazione sul movimento, sulla musicalità, sull’energia, sull’espressione del pensiero e sul lavoro manuale per creare strumenti di lavoro, scenografie, burattini.

Il Festival è ideato e organizzato da Echo Art, con il Patrocinio dell’UNESCO e con il contributo di Regione Liguria, Comune di Genova, Bando Arti Sceniche Compagnia di San Paolo, della Fondazione Palazzo Ducale, della Camera di Commercio di Genova, di Turkish Airlines, Tasco e di Iren e Coop, sponsor istituzionali del Comune di Genova.

Più informazioni