Quantcast
Politica

Festa Pd a Genova, Violante contestato: lancio d’acqua durante le interviste

festa pd 2013

Genova. La Festa nazionale del Pd, in scena al Porto Antico di Genova, si avvia verso la conclusione con una clamorosa contestazione. Protesta che colpisce uno degli esponenti nazionali del partito in visita quest’oggi sotto la Lanterna.

Si tratta di Luciano Violante: mentre l’ex presidente della Camera stava parlando con i giornalisti, concluso il dibattito sulla legge elettorale, un uomo si è avvicinato e gli ha versato addosso una bottiglietta d’acqua.

Nessuna conseguenza, comunque, per Violante che si è asciugato, mentre il contestatore è stato allontanato dalla zona.

”Le polemiche mi hanno ferito, ma oggi tutti quelli che all’inizio avevano detto che Berlusconi
doveva decadere, punto e basta, ora dicono ‘ascolteremo, valuteremo, decideremo’. E’ un fatto importante di democrazia”, ha detto poi Violante ai cronisti dopo il gavettone.
“Mi sta a cuore – ha aggiunto – che siano riconosciute la correttezza e l’affidabilità del comportamento del Pd, che non appaia come colui che nel momento in cui ha nelle mani il suo avversario non garantisce i suoi diritti”.

E ancora su Berlusconi: “non voglio fare una vittima – ha aggiunto Violante – ne ha già fatte abbastanza”, ma “ha il diritto di difendersi e gli altri hanno il dovere di ascoltare”.

“Siamo stati contro il terrorismo – ha proseguito l’ex presidente della Camera – l’abbiamo combattuto, ma – ha detto rivolgendosi alla platea della Festa – cari amici e cari compagni, abbiamo garantito a tutti i terroristi il diritto di difendersi in Tribunale. Perché questo è lo stato di diritto e se non l’avessimo fatto, saremmo stati come loro”.