Quantcast
Cronaca

Da Genova ad Arquata per acquistare la droga, spacciatore arrestato: cocaina nascosta nell’intestino

dridi hattab arresto spaccio cocaina

Genova. In treno ad Arquata per acquistare la droga da vendere a Genova. Il commissariato di Prè ha scoperto questo giro dovuto alla necessità di rifornirsi fuori Genova per via della costante pressione dei servizi di controllo, che allontana dal centro storico i fornitori di medio calibro, portandoli a lavorare in zone per loro più tranquille.

Ad Arquata è stato individuato uno di questi fornitori, Dridi Hattab, un tunisino di 48 anni, con precedenti specifici in materia e convivente con una cittadina italiana, anch’essa pregiudicata per droga. Nel prosieguo delle indagini la polizia ha appreso che Dridi nella giornata di ieri avrebbe acquistato una quantità di cocaina di buona qualità, destinata al successivo taglio e confezionamento.

Unitamente alla Squadra Mobile di Alessandria, quindi, è stato predisposto un servizio di appostamento che ha consentito di fermare lo straniero, che ad un primo controllo è risultato non avere la droga. Gli investigatori, tuttavia, erano certi che l’uomo fosse in possesso dello stupefacente e pertanto lo hanno accompagnato presso l’ospedale di Novi Ligure per sottoporlo ad esami radiologici, grazie ai quali è stata accertata la presenza di un involucro all’interno dell’intestino.

Una volta espulso, gli agenti hanno potuto accertare che in esso erano contenuti circa 50 grammi di cocaina di buona qualità, che avrebbero reso sul mercato circa 20 mila euro. L’uomo è stato arrestato e, una volta dimesso, associato presso la Casa Circondariale di Alessandria.