Quantcast
Economia

Crisi, due italiani su tre tagliano bar e ristoranti

Per effetto della crisi il 68% degli italiani ha tagliato i pasti fuori casa nei ristoranti, al bar o in pizzeria, mentre il 60% ha anche ridotto le spese per l’intrattenimento, con conseguenze fortemente negative sulle imprese e l’occupazione dei settori interessati.

E’ quanto sottolinea Coldiretti commentando i dati sulla mortalità delle imprese resi noti da Confesercenti.

Coldiretti lancia anche l’allarme sul rischio di “alimentare ulteriori effetti recessivi al consumo con l’aumento dell’aliquota Iva che scatta il primo ottobre. Il 68% dei consumatori hanno già tagliato i consumi e il 57% per risparmiare e’ stato costretto a scegliere a prodotti più economici nel largo consumo”.