Quantcast
Cronaca

Costa Concordia, la corsa dei porti. Merlo: “Genova ha caratteristiche, capacità e competenze”

Genova. “Non si tratta di fare un supermercato dell’offerta, Genova non ha bisogno di spiegare la sua capacità competitiva”. Il presidente dell’Autorità Portuale, Luigi Merlo, ritorna sulla questione Concordia ribadendo che il capoluogo ligure ha “caratteristiche, capacità e competenze” per la demolizione.

“Esiste una proposta degli operatori, esiste la caratteristica di un’area che è quella del superbacino, lunga 380 metri, larga 250 in grado di accogliere la Concordia con tutto il suo involucro”, ha detto oggi Merlo a margine di un convegno su porti e Shipping. Inoltre Genova detiene “una tecnologia tra le migliori del mondo, ma – ha ammonito il presidente dell’Autorità Portuale – non è una scelta esclusivamente di carattere tecnico, e di opportunità della compagnia di assicurazioni. Bisogna essere rispettosi delle scelte dei soggetti coinvolti”.

Prima di tutto è necessario capire se la scelta primaria di Piombino prosegue. “Nel caso questa ipotesi non fosse coerente con i tempi – ha detto Merlo – Genova c’è. Non è una scelta politica ma su elementi obiettivi, altrimenti si rischia un pasticcio”. Quanto a Costa “conosce perfettamente e non ha bisogno di approfondimenti. Ci sono ragioni di opportunità legittime da parte di compagnia e assicurazioni, è giusto che ci sia una riflessione, valuteranno opportunamente”.