Quantcast
Cronaca

C’è chi molesta i passanti e chi aggredisce la polizia: notte di alcol e di follia a Genova

villa scassi

Genova. Due uomini e una donna. Niente in comune se non il fatto di essere finiti nei guai a causa dell’alcol. Notte agitata a Genova, con la polizia costretta ad intervenire per ben tre volte in diversi punti della città.

Si è iniziato in Via Buranello: l’attenzione degli agenti è stata attirata dall’andatura barcollante di un uomo che camminava insieme ad un amico. I due sono stati fermati e controllati. Uno dei due, 36 anni, era completamente ubriaco, tanto da non riuscir quasi a parlare. Per questo motivo è stato multato per ubriachezza.

Spostiamoci in piazza Caricamento. Un 48enne, anche lui chiaramente ubriaco, infastidisce i passanti. L’uomo, diversi precedenti penali, viene invitato dagli agenti a calmarsi. Nulla da fare: accompagnato presso gli uffici della Questura, è stato identificato e multato per ubriachezza.

Il peggio deve ancora arrivare. Siamo nell’ospedale Villa Scassi. Sono quasi le 21: una donna, 38 anni, si introduce senza alcuna autorizzazione all’interno dell’ospedale, si sdraia sul letto di una degente e si accende una sigaretta. La donna, ubriaca ed in stato confusionale, comincia poi ad urlare, opponendosi all’invito del personale medico di allontanarsi.

Gli agenti intervengono e la convincono a sottoporsi ad una visita medica: i dottori diagnosticano per lei un’intossicazione alcolica acuta per cui è necessario il ricovero. La donna perde il controllo e di colpire, graffiare e mordere gli agenti. A farne le spese anche un infermiere, colpito con un pugno.

La 38enne è stata alla fine ricoverata e segnalata per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.