Quantcast

Carlo Felice, al via la nuova stagione. Doria: “Il Teatro deve far sentire la sua presenza”

carlo felice

Genova. “Aspettiamo per la prima decade di ottobre, la conversione in legge del Decreto sui Teatri per poter seguire scrupolosamente le linee indicate dal Ministero. Ma nello stesso tempo il Teatro deve dimostrare le proprie potenzialità produttive e far sentire la propria presenza”. Così Marco Doria, sindaco di Genova e presidente della Fondazione Carlo Felice alla presentazione ufficiale del nuovo cartellone.

“La stagione che presentiamo vuole proprio evidenziare la grande capacità di lavoro di chi opera all’interno di questo Teatro – ha sottolineato Doria – Da parte sua il Comune è vicino al Carlo Felice, tanto che, pur nelle difficoltà ben note, per il 2013 ha confermato lo stesso finanziamento erogato l’anno precedente”.

E sarà “Otello” l’opera di spicco della nuova stagione lirica del Carlo Felice. Il titolo verdiano, in scena dal 27 dicembre, sarà diretto da Andrea Battistoni per la regia di Davide Livermore. Interpreti
principali Gregory Kunde, Maria Agresta, Carlos Alvares.

Il cartellone, illustrato in conferenza stampa prevede quattro balletti (Balletto di Kiev, Balletto su ghiaccio di San Pietroburgo, “Beijing Dance Academy”, Ballet Preljocaj) e sette opere (“Rigoletto”, “Otello”, “Madama Butterfly”, “Le nozze di Figaro”, “La boheme”, “Carmen”, “Il barbiere di Siviglia”) oltre a due titoli (“Suor Angelica”, “Il Tabarro”) che saranno proposti in forma di concerto.