Quantcast
Cronaca

Aumento dei reati a Genova? La forte denuncia del Silp: “Non c’è da stupirsi”

Vicolo, centro storico

Genova. “Non c’è da stupirsi se a Genova aumentano i furti. Lo diciamo da tempo. Sino a quando la Polizia di Stato i Carabinieri e per la loro specificità Guardia di Finanza e Polizia Municipale, continueranno ad impiegare le proprie limitate risorse, senza un concreto coordinamento sull’attività investigativa, puntando esclusivamente su operazioni di tipo ‘militare’ nei quartieri socialmente ‘desertificati’ della città, e per garantire con un numero sovradimensionato di personale la sicurezza intorno e dentro allo stadio, i furti ed i reati organizzati sono destinati ad aumentare anche nelle delegazioni dove al momento il livello di vivibilità è ancora accettabile”.

Questa è la forte denuncia di Roberto Traverso, segretario provinciale del Silp Cgil. “Occorre un’immediata inversione di rotta sul modello di sicurezza che da troppo tempo viene seguito a Genova e rafforzare immediatamente le sezioni e le squadre di polizia giudiziaria che si occupano di attività investigativa sul territorio”.

Ancora una volta il Silp ribadisce che il più autorevole organo politico-istituzionale che può contribuire in modo determinante a migliorare la situazione resta il Comitato per l’ordine e la Sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto di Genova, dove i vertici della Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza si confrontano periodicamente con Regione Provincia e Comune di Genova sulle problematiche della sicurezza della provincia di Genova.