Quantcast
Cronaca

Agibilità Ferraris, conto alla rovescia per il derby: domani il Silp incontra il Prefetto

stadio ferraris

Genova. Domani una delegazione del SILP CGIL incontrerà il Prefetto di Genova in seguito ad una richiesta d’incontro mirata ad acquisire elementi certi in grado di dimostrare oggettivamente che l’impianto calcistico Ferraris, di proprietà del Comune di Genova, si trovi collocato all’interno dell’area sterile ed operativa prevista del DM 2005 vigente e successive modificazioni.

La richiesta è stata avanzata dal SILP CGIL in data 01.08.2013 subito dopo aver appreso che la Commissione prefettizia provinciale, competente a giudicare in merito all’idoneità dello stadio, si sarebbe espressa favorevolmente in merito all’agibilità dello stesso e che pertanto non sarebbe più necessario ricorrere alle deroghe rilasciate di volta in volta dagli organi tecnici competenti.

Com’è noto il SILP CGIL sostiene da tempo che l’area esterna allo stadio ed in particolare quella antistante i cosiddetti “distinti” (Corso de Stefanis) non risponda ai requisiti minimi di sicurezza previsti.

“Ricordiamo che è sempre attiva la diffida stragiudiziale in atto nei confronti del Comune di Genova, il quale, in qualità di proprietario, avendo l’’obbligo di adeguare l’impianto e le relative aree circostanti alla normativa vigente, sarà ritenuto responsabile qualora gli operatori delle forze dell’ordine dovessero subire lesioni durante i servizi di ordine pubblico svolti in prossimità di spazi non a norma”, spiega il segretario provinciale, Roberto Traverso.