Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Ventotene, un pool di tecnici albenganesi per la messa in sicurezza: lavori a fine novembre

Più informazioni su

Genova. Sarà un pool di tecnici albenganesi ad occuparsi di uno dei cantieri più critici della Liguria: quello della frana di via Ventotene nel quartiere genovese del Lagaccio. Ad inizio aprile, a causa delle piogge, era crollato un enorme muro di sostegno alto 25 metri, seppellendo quattro auto e costringendo i condomini all’evacuazione.

La squadra chiamata ad occuparsi della messa in sicurezza è costituita dagli ingegneri Andrea Gallino e Renato Bertolino, insieme al geologo Renato Lucarelli, che si drovranno confrontare con il professor Brencich della facoltà di Ingegneria e il Genio Militare rappresentato dal professor Maggi.

“Le principali problematiche saranno legate ai margini di sicurezza e agli accorgimenti tecnici straordinari da adottarsi durante le fasi cantieristiche” sottolinea Lucarelli. “Stiamo elaborando soluzioni strutturali di contrasto ed elementi di sostegno sulla base del modello geologico preliminare” evidenzia a sua volta Bertolino.

“Entro 1 mese consegneremo la nostra proposta al professor Brencich per ottenere il suo avallo, nel frattempo abbiamo ottenuto il sostegno e il supporto del corpo militare, questo permetterà di accelerare i tempi di esecuzione. I lavori potrebbero partire a fine novembre” riferisce Gallino. A occuparsi delle intricate pratiche legali sarà l’avvocato Francesco Selini.