Quantcast

Sampdoria: no a Nocerino, tentativo per Antonini. Da Costa titolare, Berni il vice

Edoardo Garrone

Genova. Manolo Gabbiadini e Pawel Wszolek. Tolti i giovani rientrati alla base, il mercato in entrata dei blucerchiati non ha regalato altro. I tifosi hanno già apprezzato le qualità del nuovo attaccante ma chiedono un ulteriore sforzo al presidente Edoardo Garrone. Nuovi giocatori che il direttore sportivo Carlo Osti porterà a Genova solo davanti a condizione favorevoli per il club di Corte Lambruschini.

Affari con il Milan. Niente da fare sul fronte Antonio Nocerino. Il centrocampista piace a Delio Rossi ma costa troppo: cartellino e ingaggio sono lontani dai parametri blucerchiati. Leggermente diversa la situazione di Luca Antonini, altro giocatore seguito con interesse. “Stiamo cercando di cedere i giocatori in esubero, potrebbe arrivare solo con uno scambio”, ha confermato Osti.

Quale giocatori possa interessare ai rossoneri non è dato sapersi ma i buoni rapporti fra le società dopo il buon esito della trattativa Andrea Poli potrebbero agevolare la trattativa. L’alternativa per la fascia sinistra porta ancora una volta a Siena, a Matteo Rubin. Il giocatore aspetta solo una telefonata, alla Sampdoria verrebbe più che volentieri.

Capitolo portieri. La prestazione fornita contro la Juventus potrebbe aver regalato ad Angelo Da Costa l’occasione della vita, quella di partire come titolare della squadra. A Bogliasco sembrano tutti convinti della bontà di questa ipotesi. Si raffreddano quindi le piste Stefano Sorrentino ed Emiliano Viviano del Palermo. Cambiano gli obiettivi, con il brasiliano titolare serve un secondo: ed ecco ricomparire il nome di Tommaso Berni, rimasto svincolato in estate dopo la scadenza del contratto con i blucerchiati.