Quantcast

Nuove obliteratrici alla stazione Genova Costa. L’ironia corre sul web: “Alleluia! Pensavo fossero un miraggio”

Sestri Ponente. Panchine assorbite dalla vegetazione, graffiti un po’ ovunque. Sestri Ponente alta, la stazione ferroviaria Genova Costa non è propriamente un modello di decoro.

Voluta dagli abitanti della zona a metà anni ’90 per avere un più facile accesso al trasporto ferroviario, si trova sulla linea Asti-Genova che passa per Acqui Terme. Se usufruite del collegamento tra capoluogo ligure e basso Piemonte, siete già passati di qui. Lo stesso si dica se dalle alture di Sestri trovate più comodo raggiungere Genova Principe senza scendere verso il mare.

I treni che passano di qui, lo capirete senz’altro, sono tutt’altro che numerosi ed il servizio non è perfetto. Senza contare che timbrare il biglietto era considerevolmente difficile. Obliteratrici rotte, forse fuori servizio, forse distrutte dai vandali.

Non più: le nuove macchine sono state installate da poco più di una settimana. Un fatto che certo non è sfuggito all’ironia del web. “Volevo solo congratularmi – scrive Laura su facebook – con le ferrovie che dopo tanti anni sono riuscite a installare l’obliteratrice alla stazione della Costa!!!! Allelluia!!!!!!”.

Cosa significhi per i pendolari lo spiega sempre lei, Laura: “Anni e anni a rincorrere il capotreno ogni volta, giuro quando l’ho vista pensavo a un miraggio”. Che ci sia proprio da festeggiare lo si capisce anche dal commento di Gabriella: “Meglio tardi che mai, potremmo preparare una torta”.