Quantcast
Cronaca

No Tav: tir bloccato, obblighi di dimora e perquisizioni anche a Genova

Manifestazione No Tav

Genova. La Digos di Torino sta effettuando perquisizioni nei confronti di sei attivisti del Movimento No-Tav. Cinque di queste stanno avvenendo in provincia di Torino, una in provincia di Genova.

Sono state disposte dai pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo nell’ambito dell’inchiesta sull’aggressione a un camionista olandese avvenuta nel corso dei blocchi autostradali a Chianocco avvenuto nel mese scorso. I reati contestati sono sequestro di persona e violenza privata.

Il gip Massimo Scarabello ha inoltre disposto, su richiesta dei pm Padalino e Rinaudo, quattro obblighi di dimora nei Comuni di residenza per quattro dei sei No Tav indagati che bloccarono un camionista olandese.

La notte tra l’1 e il 2 agosto il tir venne fermato e al conducente venne chiesto di mostrare i documenti di viaggio. Alcuni attivisti bucarono uno pneumatico del mezzo, che ritenevano trasportasse una parte della “talpa” destinata al cantiere di Chiomonte (Torino). In realtà era diretto in Francia.