Quantcast

Genoa, manca il gioco. Pronta una nuova rivoluzione?

alberto malesani - enrico preziosi - genoa

Genova. La sconfitta di ieri sera contro l’Inter parla chiaro: a dispetto dei due gol presi, la difesa del Genoa è il reparto su cui fare maggiormente affidamento. Il discorso cambia per quanto riguarda il reparto offensivo. Lodi può inventare, ma Gilardino, là davanti, è sembrato davvero troppo solo.

Ecco allora che, negli ultimissimi giorni di calcio mercato, il Genoa pensa ad una mini rivoluzione, tutta da centrocampo in sù. Numerose le voci, dall’Italia e dall’estero.

Oltre a Rosina, il Genoa è su Stoian del Chievo (per lui quasi fatta), ma soprattutto sull’ala Ricardo Centurion. L’offerta al Racing de Avellaneda è già stata presentata: 700 mila euro per il prestito annuale con il diritto di riscatto a fine stagione. La risposta è attesa nelle prossime ore.

Intanto proseguono le trattative per Emanuele Calaiò dal Napoli e Alan Ruiz dal San Lorenzo. Per quest’ultimo l’offerta genoana è di 500 mila euro per il prestito e tre milioni di dollari per il riscatto.