Quantcast
Cronaca

Far west in mare: Liguria al secondo posto per infrazioni al Codice della navigazione

Liguria. Si corre troppo sulle onde di Campania, Liguria e Toscana. Secondo i dati di Legambiente nell’estate 2012 in Italia sono cresciuti del 13,9% il numero di violazioni al Codice di navigazione e alle norme che regolano la nautica da diporto con 2.704 illeciti contestati alla media di 676 reati al mese se si considerano che si concentrano soprattutto nei 4 mesi estivi, 2.913 persone denunciate e 396 sequestri.

Maglia nera alla Campania con 551 infrazioni e 555 persone denunciate o arrestate, segue la Liguria con 336 infrazioni e 344 persone denunciate o arrestate, terzo gradino del podio alla Toscana con 289 infrazioni , alla media di 70 al mese e 280 persone denunciate o arrestate.

I numeri del “far west in mare” sono stati presentati da Legambiente durante la terza giornata di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente in corso di svolgimento a Rispescia (Grosseto) fino al 18 agosto. “Ogni anno – commenta Angelo Gentili, coordinatore nazionale Festambiente e della segreteria nazionale di Legambiente -, si verificano sulla fascia costiera decine di incidenti, anche mortali.

Necessarie – conclude Gentili – norme più severe in mare visto che il popolo dei naviganti, spesso non rispetta le minime regole della sicurezza mettendo talvolta a rischio non solo la propria incolumità ma anche quella degli altri”.