Quantcast
Cronaca

“Chiedo scusa, volevo comprare da mangiare a mio figlio”. Disoccupato scippa 50enne in Corso Europa

auto polizia

Genova. Disperato perché rimasto senza lavoro un uomo di 30 anni, incensurato, ha scippato una passante per poter sfamare il proprio figlioletto. Arrestato dalla polizia si è giustificato davanti al giudice affermando di essere stato travolto dalla crisi e di essere disoccupato.

“Chiedo scusa – ha detto durante il processo per direttissima – non volevo fare male a nessuno. La mia intenzione era solo quella di poter comperare del cibo”. Il giudice gli ha inflitto una lieve pena e ha disposto la scarcerazione.

L’episodio è avvenuto in corso Europa dove il trentenne ha avvicinato una passante cinquantenne e le ha strappato di mano la borsetta. Inseguito dalla donna si è disfatto della borsa trattenendo il portafoglio nel quale vi erano solo 10 euro.

La donna che non ha riportato lesioni, intanto, ha chiamato il figlio che è corso in aiuto della madre mentre una Volante della polizia, poco dopo, lo ha bloccato. Raggiunto anche dal figlio della scippata ha restituito i 10 euro e si è giustificato dicendo di non essere un delinquente, ma un disoccupato che non sa come comprare il cibo per il suo bambino.