Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Asili nido, il j’accuse dei sindacati: “Da lunedì i lavoratori di quattro Comuni saranno senza lavoro”

Genova. Da lunedì prossimo i lavoratori degli asili nido dei comuni di Sant’Olcese, Campomorone, Busalla e Ronco Scrivia saranno senza lavoro. Lo comunicano i sindacati Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil in una nota.

I comuni, consorziati per poter offrire il servizio fornito dagli asili nido e dai servizi integrativi del distretto socio sanitario alta Valpolcevera e Valle Scrivia, hanno indetto gara d’appalto al massimo ribasso. “Tale condizione – spiegano- ha allontanato le cooperative che storicamente si occupavano del servizio non potendo con tali cifre garantire la qualità e la corretta gestione dei costi, anche riguardanti il personale”.

“Il servizio alle famiglie inizierà il prossimo due settembre ma ad oggi, nonostante le ripetute sollecitazioni, non ci è ancora pervenuta alcuna comunicazione ufficiale sulla ditta subentrante al quale non verrà applicata la clausola sociale a tutela dell’occupazione. Il risultato è che i circa 20 lavoratori della vecchia cooperativa, alcuni in servizio presso gli asili nido da oltre 10 anni, rimarranno senza lavoro”.

Doppia preoccupazione per l’esito della vertenza: “da un lato a rischio il lavoro di operatori altamente qualificati che nel tempo avevano costruito una positiva rete di relazioni con le famiglie e il territorio e che ora restano senza prospettive” e dall’altro i nuovi lavoratori “per i quali l’azienda subentrante ha già dichiarato di non voler applicare il contratto nazionale sulle cooperative sociali.

I sindacati chiedono ai Comuni di “non abbandonare i lavoratori degli asili nido a tutela non solo dei dipendenti ma dell’utenza e del servizio”.