Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano, è scontro sulla movida: “Regolamento acustico applicato in modo talebano”

Arenzano. Estate, tempo di divertimento. E di sforamenti, o presunti tali. Locali e movida, si sa, fanno rumore. E proprio sull’inquinamento acustico ad Arenzano è scontro.

I consiglieri di Arenzano e Libertà Giacomo Robello e Paolo Cenedesi hanno infatti chiesto la convocazione della Terza Commissione per la revisione del regolamento acustico.

L’iniziativa arriva dopo le polemiche per un’applicazione del regolamento comunale definita troppo rigida. “Sindaco e Vicesindaco, in un periodo di crisi economica e di pressione fiscale senza precedenti, – commentano i due consiglieri – hanno deciso di applicare in modo talebano il regolamento acustico. Per i gestori dei locali che, ricordiam,o garantiscono entrate comunali e posti di lavoro, a questo punto il gioco non varrà più la candela a maggior ragione se la musica dovrà terminare a mezzanotte. Questo atteggiamento in linea con altre scelte di questa Giunta, come l’adesione alla città metropolitana, avrà come unica conseguenza quella di trasformare ancora di più Arenzano in un dormitorio e nella periferia di Genova”.

“Un comune turistico come il nostro – concludono – si deve caratterizzare per il mare e la bellezza della costa e dell’entroterra ma anche per stabilimenti balneari sempre aperti, pulizia, musica, vita e movimento: così purtroppo non è”.