Quantcast
Cronaca

Un bando per rinascere: “gara” di idee per la Maddalena

Genova. Dal 22 marzo 2007, giorno dell’approvazione da parte della Giunta comunale di Genova del Patto per lo sviluppo locale della Maddalena, alla delibera approvata il 20 maggio scorso con cui è stato istituito un “Gruppo di regia” per la valorizzazione del quartiere, per arrivare ad oggi.

Il processo di riqualificazione della Maddalena vive un altro giorno importante: il Comune, con il contributo della Compagnia di San Paolo, ha infatti indetto un bando per il finanziamento di progetti, proposti da organizzazioni del terzo settore.

Numerosi i campi su cui i progetti verteranno: affermazione della cultura della legalità; utilizzo e presidio dello spazio pubblico; società plurale e rafforzamento delle reti di servizio; attrattività, curiosità, ricerca e innovazione.

“Il senso è di vedere la Maddalena e più in generale il centro storico come uno dei luoghi su cui fare politiche attive di intervento, recupero, oltre che di supporto alla riqualificazione di un patrimonio di straordinario valore e grandissime potenzialità – aveva ricordato poche settimane fa il sindaco Marco Doria – il patto era una dichiarazione di intenti sottoscritta da soggetti diversi tra cui il Comune. C’era e continua a esserci, la novità è che l’amministrazione intende seguire i problemi del patto direttamente con i suoi uffici”.

Il bando scade il 30 settembre e mette a disposizione 90.000 euro con l’obiettivo di finanziare almeno 8 o 10 progetti, che garantiscano presenza e presidio sul territorio per un periodo compreso tra 12 e 18 mesi. I progetti potranno essere proposti anche da reti di soggetti e dovranno essere immediatamente esecutivi.
Il bando, a disposizione anche presso gli Sportelli del Cittadino e il Municipio Centro Est, è scaricabile insieme ai relativi moduli, dal sito www.comune.genova.it

Per tutto il periodo di apertura del bando sarà possibile contattare i tecnici dell’Ufficio progetti speciali e del Municipio Centro Est, ai seguenti numeri:

010 5572440
010 5572321
010 5574540
010 5574572
334 9477611
345 3886774

Per approfondimenti e chiarimenti rivolgersi al Laboratorio sociale di vico Papa 9, nelle giornate di martedì 23 luglio e martedì 10 settembre, dalle ore 16 alle 19.