Quantcast
Sport

Trofeo Panarello, a Sturla torna la pallanuoto in mare

torneo del mare 2012

Genova. Dopo l’anteprima a Boccadasse, dove si sono date battaglia le Vecchie Glorie di Nervi e Bogliasco, con vittoria del Nervi di Uras, Cristilli, Bertolini, Misaggi, l’appuntamento con la pallanuoto in mare sulla spiaggia di Sturla torna anche quest’anno: sabato 6 e domenica 7 luglio entra nel vivo il Trofeo Panarello, giunto alla decima edizione. L’evento organizzato dalla Sportiva Sturla, (che ad aprile ha festeggiato 93 anni di storia ) come sempre cerca di coniugare, attraverso tornei dedicati, giocatori di tutte le età: agonisti che, per il vernissage di fine anno ritrovano gli amici avversari incontrati durante la stagione e master che, con goliardia e senso di aggregazione, continuano l’attività come se il tempo si fosse fermato.

I Tornei di beach waterpolo, resi possibili dalla sponsorizzazione dell’azienda dolciaria ligure “Panarello” e da “Tavi – materie prime per l’industria alimentare”, si svolgeranno nello specchio di mare antistante alla sede della società. A contendersi il Trofeo Panarello scenderanno in acqua 4 squadre di ‘agonisti’ (tesserati), 6 squadre di atleti ‘amatori’, divisi in 2 distinte competizioni, per un numero complessivo di 10 squadre. Quest’anno si sfideranno nomi importanti della pallanuoto nazionale e internazionale: Michele Luongo, Promogest Cagliari (A1), presenza fissa del Torneo del Mare, Gianmarco Guidaldi, RN Bogliasco (A1), presidente dell’associazione Giocatori, Andrea D’Alessandro, Ellevi Nervi (A1), Edoardo Prian, RN Cagliari (A2), Luca Bittarello, SC Quinto A2 (play off), provenienti dalla cantera Biancoverde, Francesco Cotella, Andrea Martini, Andrea Bianchetti, Lavagna (A2), Domenico Di Gesi, Daniele Elefante e Marco Mugnaini, RN Sori (A2), Guido Ferreccio, Tommaso Botto, Rolla, Chiavari Nuoto A2 (play off). Alessandro Di Somma, Giacomo Lanzoni, Luca Marziali, di solito sempre presenti, sono invece in Kazan per le Universiadi. Special guest dell’edizione numero 10 del Trofeo Panarello è il portiere Tommaso Negri, Posillipo (A1), la cui ascesa partì proprio dalle giovanili biancoverdi dello Sturla.

Sabato pomeriggio: eliminatorie Amatori e Agonisti
Domenica: finali, premiazione e buffet offerto ad atleti e pubblico

Il Trofeo Panarello nasce otto anni fa dalla voglia di riportare la pallanuoto alle origini: in mare, d’estate, con le barche a fare da cornice al campo e i ragazzi a vedere da vicino i propri campioni. L’idea venne a tre “sturlini doc”: Franco Falcone, allenatore, Massimo Chiabrera e Lorenzo Ferrari, all’epoca giocatori e oggi dirigenti. Le parole del Mister Falcone ben raccontano la nascita dell’iniziativa: «Dopo anni passati a sentire i racconti dei “santoni” della pallanuoto ligure sulle battaglie che si consumavano nei campi allestiti in mare, tra Voltri, Recco, Camogli e naturalmente Sturla, con gli arbitri equilibristi sui gozzi, volevamo ritrovare lo spirito di quei tempi. Ne abbiamo parlato al nostro storico sponsor, Panarello, che, con entusiasmo, ha subito creduto in noi, cogliendo l’essenza di questo sport: una parte integrante della tradizione ligure, proprio come i loro prodotti».
Veder crescere, anno dopo anno, il numero delle squadre partecipanti è per la Sportiva Sturla motivo di grande soddisfazione. L’intento è poter realizzare una grande “festa della pallanuoto” giocata in mare, come si faceva agli albori di questo sport.