Quantcast
Cronaca

Tessere e placche false: 37enne si fingeva poliziotto e giornalista

controlli polizia

Genova. Al volante di un’autovettura, un 37enne genovese non aveva la cintura di sicurezza allacciata. E’ partita da qui e da un normale controllo della Polizia la scoperta di una curiosa vicenda.

Alla richiesta dei documenti, l’uomo ha infatti estratto la patente di guida da un portadocumenti, all’interno del quale gli agenti hanno potuto notare un distintivo color oro con la scritta “Polizia di Stato” in rosso e un tesserino plastificato simile a quello in dotazione agli agenti.

Insospettiti, hanno chiesto di poter vedere il contenuto del portadocumenti, accertando la presenza di una placca la scritta in rosso e “servizio stampa” in nero. Le stesse frasi erano riportate anche sul porta placca e sul tesserino, dove erano indicati i dati dell’uomo e applicata la sua fotografia.

Ma non è tutto: era inoltre presente una seconda tessera con scritte quali “periodico nazionale indipendente” e “organo stampa del corpo sanitario europeo”, che facevano intendere l’impiego dell’uomo in una testata giornalistica riconducibile ad un corpo di Polizia. In realtà, come da sua stessa ammissione, il 37enne non è né un poliziotto né un giornalista e pertanto non ha saputo giustificare il possesso del materiale, che è stato sequestrato.

Inoltre, dai controlli sono emersi a suo carico numerosi precedenti di Polizia per reati di falsità, contro il patrimonio e contro la persona. Per tale motivo è stato arrestato per il reato di possesso di segni distintivi contraffatti.