Quantcast
Cronaca

Scandalo scommesse, le richieste di Palazzi: 3 anni e 6 mesi a Milanetto, 3 punti di penalizzazione per il Genoa

Roma. Dure le richieste del procuratore federale delle Fgci Stefano Palazzi. Si sta infatti svolgendo proprio in questi minuti a Roma il processo il processo di I grado per discutere dei presunti illeciti di Lazio-Genoa e Lecce-Lazio del 2011.

Palazzi ha chiesto 3 anni e 6 mesi di squalifica per Omar Milanetto e 3 punti di penalizzazione per il Genoa. Più duri i provvedimenti richiesti contro Stefano Mauri (quattro anni e 6 mesi di squalifica) e la Lazio (6 punti di penalizzazione e 20 mila euro d’ammenda).

Mauri è accusato di aver partecipato attivamente alle presunte combine delle partite Lazio-Genoa 4-2 e Lecce-Lazio 2-4, ultime due giornate del campionato di serie A 2010/11, mentre la Lazio è chiamata a rispondere del presunto comportamento illecito del proprio tesserato (responsabilità oggettiva).

“E’ un anno e mezzo che combatto con questa spada di Damocle e mi pesa tanto. Un’ombra così pesante su 550 partite che non credo di meritare”. Queste le dichiarazioni di Omar Milanetto.

“Ho dedicato 20 anni mia vita a questo sport che ho amato e seguito con passione. Sono d’accordo con il procuratore quando dice che c’è tristezza per uno sport ridotto così. Mi sono messo a disposizione di tutti gli organi di competenza per dimostrare la mia estraneità e anche oggi ci metto la faccia. Sono convinto di non aver fatto nulla di male. Sono qui per ringraziarvi di quello che fate e per ringraziare il procuratore che cerca di pulire 20 anni della mia vita”.

L’avvocato del Genoa e di Milanetto, Mattia Grassani, invece ha parlato di “deserto dei Tartari” delle prove. “Non c’è nessun tipo di riscontro – dice -, Omar Milanetto e il Genoa vanno prosciolti da ogni addebito”.