Quantcast
Cronaca

Sampierdarena, torna l’ordinanza anti alcol. Municipio soddisfatto: “Va incontro alle esigenze dei nostri residenti”

piazza settembrin sampierdarena

Sampierdarena. Con l’arrivo dell’estate a Sampierdarena torna anche l’ordinanza anti alcol, come richiesto a lungo dal Municipio Centro-Ovest. La firma del sindaco Marco Doria è arrivata ieri sera tardi.

Fino al 31 ottobre 2013, in alcune zone di Sampierdarena è vietata la vendita da asporto di bevande alcoliche dopo le 20 e il consumo per le strade dopo le 17. L’area in cui vige l’ordinanza comprende: piazza Vittorio Veneto; via Canzio; l’area compresa tra il civico 22r di via Reti, piazza Masnata, il civico 201r di via Rolando ed il civico 40 di via Fillak; via Campasso, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Fillak ed i civici 16 r (lato monte) e 15A r (lato mare) compresi. Un perimetro che ricalca quello già sperimentato “con successo” lo scorso anno con la precedente ordinanza a cui si aggiunge questa volta anche via del Campasso.

Vietare ma non solo. L’uso dell’ordinanza, secondo la nuova linea tracciata da Tursi, deve andare di pari passo con “indispensabili iniziative in positivo” per il quartiere .
Mentre proseguirà l’azione coordinata di controllo sui locali segnalati dai cittadini per problematicità e che ha già portato alla chiusura di alcune attività.

“Vogliamo che le persone e le famiglie possano riappropriarsi del loro territorio – afferma l’assessore Fiorini -, vivendo e incontrandosi negli spazi pubblici. Per il periodo estivo, di concerto con il Municipio e diverse associazioni, abbiamo anche avviato iniziative di intrattenimento per promuovere l’aggregazione negli spazi aperti di Sampierdarena e contrastarne l’abbandono e il degrado”.

Una firma accolta con estremo favore dal territorio e dal parlamentino del Centro Ovest in primis. “E’ un provvedimento che va incontro alle esigenze dei nostri residenti – commenta il vicepresidente del Municipio, Carmelo Citraro – avevamo sollecitato più volte l’emanazione di questa ordinanza, consapevoli dell’esperienza positiva riscontrata lo scorso anno”. Vietare la vendita e la somministrazione di alcolici durante i mesi estivi aveva infatti portato un netto miglioramento della vivibilità nella delegazione. “Lo scopo è proprio quello di contrastare l’abuso delle sostanze alcoliche – continua Citraro – e allo stesso tempo eliminare il nascere di conseguenti tensioni sociali”. Ottenuta l’ordinanza, il Municipio continua a lavorare sul fronte del rinforzo positivo.

“Compatibilmente con i nostri limiti cerchiamo di sostenere il più possibile la partecipazione attiva dei nostri cittadini – spiega ancora Citraro – è la presenza delle persone impegnate sul territorio, così come le manifestazioni estive, a rendere più sicuro e tranquillo il quartiere”.

Il carattere straordinario dell’ordinanza, limitata al periodo estivo, non interrompe la serie di iniziative concordate tra Tursi e Municipio. Tra le buone pratiche: incontri per la prevenzione dell’abuso di alcol e di sensibilizzazione sugli effetti degli abusi; patti di mediazione sociale per stimolare la collaborazione dei titolari delle attività commerciali ad una migliore convivenza tra attività commerciali ed esigenze dei residenti; mentre sul fronte “controllo del territorio” è previsto il coordinamento delle diverse forze dell’ordine, per accertare e sanzionare le violazioni “commesse nell’esercizio delle attività commerciali, con particolare attenzione alle condotte lesive della quiete pubblica e della sicurezza dei cittadini”.