Quantcast
Cronaca

Prostituzione, massaggi erotici a pagamento: chiuso centro sportivo, quattro persone ai domiciliari

palazzo di giustizia tribunale genova

Genova. Un centro sportivo, che nascondeva un centro massaggi erotici a pagamento è stato scoperto e chiuso dagli investigatori coordinati dal pm Federico Manotti. Quattro persone sono finite ai domiciliari.

Alessandra Cambiaso, genovese di 53 anni, Pia Giglio, 53 anni, Gloria Clerici, 49 anni di Camogli e Sergio Lagomarsino, genovese di 66 anni, dipendente di una società che fornisce gli steward a Genoa e Sampdoria ma nulla ha a che vedere direttamente con le due società calcistiche, avevano aperto il centro, affiliato al Coni, chiamato ‘Oasi di AA Shanti’ specializzato in massaggi sportivi. In realtà, i quattro facevano parte di una associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Il prezzo variava dai 120 ai 150 euro per un’ora di trattamento. In particolare, Lagomarsino era il socio che suggeriva di rinnovare le massaggiatrici dopo alcune settimane e
si occupava in parte della gestione.

In alcune intercettazioni, inoltre, si sentono i quattro che vantano amicizie “altolocate” e garantiscono una sorta di intoccabilità. ”Siamo riconosciuti dal ministero di Grazia e giustizia – dice uno degli indagati a un cliente – da noi blitz non ne fanno”. Alcune telefonate, inoltre, sarebbero partite
anche dagli uffici del Tribunale genovese, nel corso delle quali il potenziale cliente si informa sul tipo di prestazione, le ragazze e i prezzi. L’appartamento, in via Lanfranconi, è stato sequestrato cosi’ come anche la documentazione ritrovata nella casa.