Quantcast

PalaCep, una risata solidale: i comici di Zelig per aiutare il piccolo Ebrahim

Genova. Una storia angosciante e una comunità che si mobilita. Storie da Cep, storie da Consorzio Pianacci. Partiamo dall’evento per spiegare poi il perchè: martedì 9 luglio, dalle 21,30, presso palaCep, Area Pianacci, via della Benedicta, Cep, Genova si terrà lo spettacolo con moltissimi comici provenienti dalla trasmissione Zelig.

Si ride? Di sicuro. Ma sarà una serata soprattutto all’insegna della solidarietà. L’evento è stato infatti organizzato per aiutare Ebrahim e la sua famiglia. Ebrahim è un bambino di due anni che lotta contro la retinobastoma, un tumore che colpisce la retina che lo ha già reso cieco a un occhio e che ora gli sta attacando anche l’altro (oltre ad altri centri nervosi).

Ebrahim abita con i suoi genitori in via Novella, al Cep ; suo papà è un pugile e questo spiega il guantone esibito da Ebrahim nella foto. Nelle scorse settimane Ebrahim ed i suoi genitori si sono trasferiti a Siena , città nella quale c’è un centro di alta specializzazione per queste cure.

La malattia è agli inizi, c’è speranza di poterla combattere, con tempi lunghi, e costi notevoli.

Il Circolo Pianacci ha già organizzato diverse iniziative: nel weekend 8-9 giugno, grazie all’intraprendenza di Gianni de Gregorio,  si sono attivate diverse iniziative (pesca benefica, partite di calcio con quota a favore di Ebrahim , panini , il cus cus della Comunità Islamica). Finora si sono raccolti 2573 euro.

La racolta di aiuti continua perciò ora con i comici di Zelig Lab (capitanati da Daniele Raco) che si sono proposti, gratuitamente, per lo spettacolo che si terrà il 9 luglio alle 21.30 al PalaCep. L’ingresso sarà ad offerta libera con un minimo di 5 euro per gli adulti (over 18).

Lo spettacolo si preannuncia di grande divertimento: oltre a Daniele Raco si esibiranno molti altri artisti beniamini del grande pubblico di Zelig, come “I Beoni” (Andrea Carlini e Alessandro Squillace) con i loro personaggi “Bear Teddy” , l’esploratore visionario, e “il povero Salvatore”, Antonio Ornano (il professore esperto di animali) , Paci & Bottesini ,Stefano Lasagna, Bondino & Ferrari e tanti altri.

“Non solo dal Cep” afferma Carlo Besana, presidente del Pianacci “ma anche da persone di altre parti della città sono giunti segnali tangibili, donazioni, per la famiglia. Tutto sarà documentato in un conto corrente verificato anche dal Pianacci e reso così trasparente. Ancora una volta trovo in questo quartiere un’attenzione ai bisogni della propria comunità che mi rende orgoglioso del percorso fatto qui insieme a tutti.”

“L’iniziativa, un percorso di solidarietà di quartiere” aggiunge Enrico Testino del Direttivo del Pianacci “ è una delle diverse operazioni di sanità sostitutiva che si stanno moltiplicando in tutto il mondo e, purtroppo, anche in Italia. E’ partita dalla sensibilità e dall’attivismo di Gianni De Gregorio, uno dei soci più attivi e amico della famiglia. Rapidamente il quartiere e l’associazione hanno risposto senza indugio.”

Più informazioni