Quantcast
Cronaca

Lavori in via Luccoli, primo stop a settembre. Crivello: “Nessuna colata di calcestruzzo”

via Luccoli

Genova. “In via Luccoli le lastre saranno sostituite sotto l’occhio attento e il benestare della Soprintendenza, senza la cui volontà e condivisione non si va da nessuna parte”. Lo ha detto questo pomeriggio l’assessore ai lavori pubblici, Gianni Crivello rispondendo a un’interrogazione in consiglio comunale dei capogruppo Lilli Lauro (Pdl) e Lega Nord (Edoardo Rixi) preoccupati per l’andamento e per la qualità dei lavori anche in riferimento a quanto sta succedendo in via Garibaldi.

La prima fase, quella di scavo nel tratto tra via Luccoli e Macelli di Soziglia, 170mt circa con sostituzione delle lastre risalenti al 1992, è iniziata a fine maggio e terminerà a settembre. Poi, per non entrare in collisione con le attività commerciali e le festività, la seconda fase ricomincerà a fine gennaio per poi finire ad aprile, “cercando di ridurre al minimo il disagio”.

“La fase preparatoria di un intervento importante, come la sostituzione di tubature vetuste nel cuore della città, imposto dall’Autorità per l’Energia – ha spiegato Crivello – è stata preventivamente organizzata con i diversi soggetti, il municipio, il civ, le associazioni di categoria, la polizia municipale, con cui abbiamo condiviso modalità e tempistica”.

Conclusa la fase di scavo si procederà quindi con la pavimentazione, il punto su cui si sono concentrati i timori dei consiglieri. “Figuriamoci se come ho letto sui giornali ricopriamo via Luccoli con il calcestruzzo – ha sottolineato l’assessore – è un getto provvisorio per garantire il passaggio. Venerdì abbiamo convocato i grandi utenti per porre regole precise, che tutti dovranno rispettare”.

Crivello è anche intervenuto sull’esplosione avvenuta ieri. “La causa scatenante è stata determinata da un corto circuito del cavo di alta tensione – ha detto – non è escluso che una piccola perdita di gas abbia accentuato la deflagrazione. Fortunatamente senza danno a persone o cose”.