Quantcast
Sport

Lago di Osiglia, il nuoto pinnato è un successo. Tutto pronto per il mondiale di Kazan

Osiglia. Giornata da cartolina per il nuoto pinnato a Osiglia, dove oggi si è svolta la seconda prova di Coppa Italia di fondo, alla quale hanno partecipato i massimi atleti nazionali della specialità. Sul podio maschile tre nomi della Record Team Bologna: Davide De Ceglie, Alex Battista e Riccardo Campana. Nella competizione femminile primo posto a Noemi Melotti, sempre Record Team Bologna, seguidta da Elisa Giubileo della Nps Varedo e da Martina Mongiardino della Uss Dario Gonzatti Genova, società ligure che sta vivendo una crescita esponenziale.

Davide De Ceglie commenta: “Il distacco penso sia stato di un minuto dal secondo. Poi vedrò con precisione. Comunque un buon tempo. Il posto qui è molto bello e anche in acqua si sta bene: la temperatura assomiglia a quella del luogo dove si svolgeranno i mondiali. Perciò è un test molto azzeccato”.

“Questa prima esperienza sul lago di Osiglia si è rivelata molto positiva – sottolinea Massimo Verdoya, responsabile del settore nuoto pinnato della Fipsas, nonché direttore dell’Unione Sportiva Subacquei – Il campo di gara si presta molto a queste manifestazioni. I partecipanti sono molto soddisfatti del contesto naturale e del percorso che abbiamo tracciato. Si tratta di un’acqua fresca, ed in questo periodo è difficile trovarne sotto i 23 gradi, per cui si avvicina molto a quella dei mondiali che si terranno a Kazan, in Russia, dove comunque ci saranno temperature ancora più fresche. E’ stato un buon allenamento in vista delle gare importanti tra circa 20 giorni”.

“In Liguria questo sport è in grandissima crescita – aggiunge, evidenziando il buon terzo posto della genovese Mongiardino – E’ un punto d’orgoglio per noi e appunto per questo la federazione ci ha concesso di organizzare questa prestigiosa prova di Coppa Italia; abbiamo richiamato qui un fortissimo numero di partecipanti”.

Così Noemi Melotti della Record Team Bologna: “La mia rivale si è ritirata, mentre la seconda è arrivata dopo un bel po’. Sono contenta. In acqua mi sono sentita bene, si scivolava, con un bel tempo. Buona visibilità delle boe. Davvero suggestiva questa location”.

Roberto Rinaldi del Nuoto Pinnato Vicenza si è classificato primo nei masters: “E’ stato un percorso molto bello, per tre quarti segnalato sott’acqua. Si può mantenere l’assetto e fare una buona velocità. E’ veramente un bellissimo luogo e un ottimo percorso gara”.

Più informazioni