Quantcast
Cronaca

Troppe avarie sulla Jolly Nero e non solo: la Procura acquisisce documentazione su tutta la flotta Messina

jolly nero

Genova. A poche ore dal deposito della perizia sulla nave Jolly Nero, che il 7 maggio si è schiantata contro il molo Giano uccidendo 9 persone, la Procura di Genova ha acquisito questa mattina tutta la documentazione relativa all’intera flotta delle “Jolly”, le navi della compagnia Messina. Dalla perizia redatta dagli ammiragli Caruso e Boccalatte, infatti, è emerso che la sola Jolly Nero ha avuto a partire dal 2007 ben tre avarie al motore: tre si sono verificate nel porto di Genova e una nel canale di Suez.

In quest’ultimo episodio a comandare la Nero sarebbe stato proprio Roberto Paoloni, oggi indagato per omicidio colposo plurimo per la tragedia di Molo Giano. Queste avarie – spiega la perizia – sono sempre state considerate dalla compagnia come “cattivo funzionamento accidentale”.

Ma la Procura a questo punto vuole vederci chiaro,m per questo ha acquisito la documentazione relativa a incidenti e avarie di tutte le navi della flotta dal gennaio 2003 ad oggi. L’obiettivo è verificare quindi se tutte le navi avessero lo stesso problema, visto che qualche problema al motore sembrano avuto averlo in passato quantomeno la Jolly arancione (la gemella della Nero) e la Jolly Verde. In quest’ultimo caso il problema si era verificato, a pochi giorni dalla tragedia, durante la manovra d’ingresso nel porto di Genova.