Quantcast

Il centro storico di Genova torna a vivere tutte le sere con “Il gran Bazar de le mille e una notte”

teatro tosse, bazar de le mille e una notte

Genova. Il centro storico di Genova torna a vivere tutte le sere con “Il gran Bazar de le mille e una notte”, il nuovo spettacolo, scritto da Emanuele Conte e Amedeo Romeo, che riprende le suggestioni della celebre raccolta di novelle orientali.

I due autori riscrivono e aggiornano le vicende di questo capolavoro, mantenendo intatta la magia che attraversava gli episodi narrati dalla bella Sharāzād, promessa sposa del Re Persiano.

Dopo il grande successo delle prime sere continua fino al 13 luglio, tutte le sere dalle ore 21.15 (domenica e lunedì, riposo). Tutte le sere a partire dalle 19 con il biglietto dello spettacolo: aperitivi, musica, dj set nei Giardini Luzzati. Prima e dopo lo spettacolo La cena delle spezie (su prenotazione: 3281898249 oppure associazione@assilcesto.it).

Gli attori della Compagnia del Teatro della Tosse daranno vita ai bizzarri venditori del Gran Bazar, mentre i testi e le musiche delle canzoni dello spettacolo sono composte da GIUA.

Le scene sono firmate da Luigi Ferrando che trasformerà il centro di Genova in un bazar mediorientale, dove il pubblico potrà liberamente girare tra i banchetti e ascoltare le storie dei suoi protagonisti.

Nella versione della Tosse l’azione si svolge in un grande Bazar dove tra il pubblico ci sono anche due spettatori particolari: un anziano turista inglese e Guendalina la sua giovane e bella nipote, la cui straordinaria somiglianza con Sherazade le procurerà molti guai e una straordinaria avventura.

Il Gran Visir vedendola decide di organizzare il suo rapimento e consegnare la giovane sconosciuta al terribile Shahriyarr al posto di Sherazade. Lo zio di Guendalina, naturalmente non si darà per vinto, e si aggirerà nel Gran Bazar insieme agli spettatori, alla ricerca della nipote e nel tentativo di raccogliere quante più possibili piastre d’argento, grazie alle quali spera di poter riscattare la ragazza.

A contendere le monete all’anziano turista ci saranno i mercanti del Bazar: due venditori di uccelli in lutto per la morte della loro preziosa cocorita parlante; una mercante di stoffe impegnata nella danza dei sette veli in omaggio alla dea madre Ishtar; un barbiere troppo loquace e il suo cliente frettoloso; un venditore di promesse, molto simile ai promotori finanziari dei nostri giorni; un mercante di tappeti che alla fine svelerà allo zio la verità sul rapimento di sua nipote.

Biglietti: intero euro 15; ridotto euro 13 (over 65 anni, under 28); ridotto euro 8 (ragazzi fino a 14 anni).

Prezzi speciali: per famiglie, gruppi di almeno 15 persone (da concordare con l’ufficio promozione scrivendo a promozione@teatrodellatosse.it o telefonando al n°0102487011).