Quantcast
Politica

Giustizia, Viale: “Governo smantella al Nord ma nomina 63 magistrati per tribunale fantasma a Napoli”

sonia viale

Liguria. “Il governo vuole smantellare i tribunali del Nord, ignora la protesta di massa contro la chiusura dei fondamentali presidi di Sanremo, Chiavari e Albenga, ma trova il tempo e il modo di destinare, con una decisione incomprensibile, 63 magistrati a un tribunale fantasma di Napoli. Tutto questo è tanto assurdo quanto inaccettabile”. Così Sonia Viale, Segretario della Lega Nord – Liguria, commenta il provvedimento – evidenziato dal governatore del Veneto, Luca Zaia – relativo alla decisione del Governo Letta di destinare nuovi magistrati entrati in ruolo al Sud, 63 in un tribunale mai costruito e 6 a Spoleto, ignorando le esigenze del Nord. “Bene ha fatto il governatore Zaia a denunciare l’ennesimo caso di discriminazione del Nord da parte del governo centrale”, prosegue, “e un plauso va ai capigruppo della Lega Nord nelle Commissioni Giustizia di Camera e Senato e ai Parlamentari del movimento, che hanno presentato interrogazioni al Governo sull’argomento, dichiarandosi altresì pronti ad azioni clamorose nelle regioni del Nord”.

“La Lega Nord – Liguria da lungo tempo si batte per la tutela dei tribunali di Sanremo, Chiavari e della Sezione distaccata di Albenga, contro un provvedimento varato dal governo Monti e portato avanti dal governo Letta, che non porterà alcun beneficio né alcun risparmio, ma solo disagi per il territorio e per la popolazione. Il ministro Cancellieri farebbe meglio a tornare sui suoi passi e rivedere la sua decisione. La Liguria, così come tutto il Nord, necessita di strutture pubbliche efficienti, anche e soprattutto in materia di giustizia: cinque anni, di media, per i procedimenti civili, sono troppi; ed è inammissibile che nella nostra regione le aziende impieghino 3 anni, mediamente, per ottenere una sentenza in un contenzioso commerciale, come ha giustamente lamentato Confartigianato, e la soppressione dei tribunali non farà che complicare ulteriormente la situazione, ingolfando i procedimenti e aggiungendo altri oneri alle imprese già vessate. Non possiamo permetterci che le lunghe attese e le infinite procedure, le udienze rinviate e le cause finite in prescrizione costringano gli imprenditori a fuggire dal territorio, anziché investire su di esso. Il governo faccia marcia indietro, e dedichi maggiore attenzione al Nord”, conclude il Segretario ligure della Lega Nord Sonia Viale.