Quantcast
Sport

Giro dell’Appennino: partiti in 80, arrivano in 33. Davide Mucelli nel 2012 ultimo e nel 2013 primo

Liguria. Davide Mucelli della “Ceramica Flaminia – Fondriest” si è aggiudicato la 74esima edizione del Giro dell’Appennino battendo in volata Luca Mazzanti.

Hanno preceduto di una trentina di secondi un gruppetto composto da Ivan Rovny, Alessandro Proni e Federico Rocchetti.

E’ stato proprio Ivan Rovny il primo protagonista della giornata aggiudicandosi quattro GranPremi della Montagna su cinque. Passando anche primo sulla Bocchetta, dove ha fermato il cronometro a 26’14”.

Per Mucelli due Appennini con due risultati completamente diversi: lo scorso anno ultimo, quest’anno primo all’arrivo.

“Lo scorso anno non ero in perfette condizioni – commenta a conclusione della corsa il vincitore – e arrivai ultimo. Quest’anno con il cambio di data e il caldo per me erano le condizioni migliori. E’ stata una gara difficile ma vincere qui è sempre emozionante”.

Mucelli è nato a Livorno nel 1986. E’ alla Ceramica Flaminia Fondriest dal 2013, professionista dal 2012.

La corsa si è decisa negli ultimi chilometri quando Mucelli e Mazzanti hanno staccato gli altri tre compagni di fuga che a loro volta avevano raggiunto poco prima del Passo dei Giovi uno scatenato Rovny.

Tra i favoriti della vigilia, Felline è arrivato 18esimo a 9’46”. La Bocchetta come al solito non ha fatto sconti. Partiti in 80 sono arrivati in 33. La media della corsa è stata di 39,877.

Più informazioni