Quantcast

Genoa, arriva Gilardino: “Passato alle spalle, con il Grifone mi gioco anche i Mondiali”

Genoa - presentazione Gilardino

Genova. Il figliol prodigo è tornato. Il figlio prodigo del Grifone si chiama Alberto Gilardino. Sembra proprio, infatti, che l’attaccante sia destinato a rimanere rossoblu, dopo il fallimento dello scambio con la Roma per Borriello. Oggi la punta ha terminato le visite mediche ed ha raggiunto il ritiro di Neustift.

“Ai tifosi dico di scordare il passato. Vorrei – ha detto – ripetere la stagione disputata a Bologna lo scorso anno e giocare con continuità per i mondiali. Non so cosa accadrà in questo mercato e quale sarà il mio futuro, ma per ora mi sento un giocatore del Genoa”.

“So che il Napoli mi corteggia – ha concluso – e ciò mi fa piacere perché vuol dire che qualcosa ho dimostrato. Spero di fare bene con il tecnico Liverani”.

Del tecnico rossoblu ha parlato anche Floro Flores: “Liverani? Mi ha fatto una bellissima impressione, è una persona aperta, si vede che ha voglia di allenare e di imporre un gioco propositivo, e il fatto che abbia giocato a calcio per tanti anni potrebbe aiutarci. C’è grande voglia di fare, soprattutto di riscattare gli ultimi di due anni non troppo convincenti”.