Quantcast
Cronaca

Genoa, aggressione al Signorini di Pegli: chiesto il rinvio a giudizio per cinque ultrà

genoa - tifosi - signorini - allenamento

Genova. Il pm Biagio Mazzeo ha chiesto il rinvio a giudizio per i cinque ultrà del Genoa accusati di violenza privata nell’ambito dell’inchiesta sull’irruzione negli spogliatoi di Genova Pegli avvenuto nel gennaio dello scorso anno. I cinque, Fabrizio Fileni, Sadoki Akkari, Niccolò Cabona, Paolo Taccone e Piermarco Pellizzari, sono accusati di violenza privata per aver aggredito e minacciato i calciatori del Genoa e i dirigenti all’interno dello spogliatoio del centro sportivo di Pegli dove la squadra si allenava.

Fileni e Akkari erano già stati segnalati per i fatti di Genoa-Siena. Il gruppo di ultrà, secondo quanto ricostruito dalla Digos, era composto da una quarantina di tifosi che avrebbero prima minacciato il direttore sportivo Stefano Capozucca per entrare negli spogliatoi e una volte dentro avrebbero minacciato i giocatori. Ad alcuni avrebbero “consigliato” di non uscire la sera e di non andare in discoteca altrimenti avrebbero passato dei guai. Infine avrebbero affrontato il giocatore Dario Dainelli intimandogli di cambiare
squadra e di non indossare più la maglia rossoblu’