Quantcast
Cronaca

G8 2001, Genova non dimentica: cori, striscioni e un cippo in granito per Carlo Giuliani

Genova. 2001-2013, ma poco cambia nella volontà degli animatori di quei tragici giorni del G8 nel voler proseguire nel mantenere vivo il ricordo di Carlo Giuliani e nella ferrea volontà di far emergere la verità che spesso neanche la giustizia ordinaria, secondo i manifestanti, ha fatto venire a galla.

Genova ha ricordato oggi Carlo Giuliani. A dodici anni da quella morte c’e’ una città che scende ancora in piazza, con il pensiero rivolto anche a don Andrea Gallo, scomparso da pochi mesi e a Teresita Mattei, partigiana e deputata Costituente.

I camalli della Compagnia unica hanno portato nella piazza dove il giovane fu ucciso un cippo di granito sul quale è stata incisa la frase “Carlo Giuliani – ragazzo 20 luglio 2001” che sostituisce la vecchia targa collocata nell’aiuola centrale della piazza.

Il Comitato Verità e Giustizia ha organizzato, per domani sera, un corteo per ricordare la “mattanza della scuola Diaz”, partenza prevista alle 21, proprio da piazza Alimonda.